Talisker 8 anni (O.B., 59,4%Vol, 2018 Diageo Special Release, Bourbon Cask)

C: Ambra caramellata alla “mi stai sòlando”

N: Quanto è dolce! La botte bourbon si sente subito: vaniglia, crema, agrumi e un po’ di frutta esotica ci ricordano intuitivamente cosa ha fatto questo whisky negli ultimi 8 anni. Quindi emergono le erbette aromatiche: il rosmarino e finocchietto, con l’odore di salsedine ci riportano alla memoria la focaccia genovese. ci sembra quasi di sentire la sua fragranza pianificata nel distillato. Dopo un po’ una punta di smalto, ma rimane comunque un whisky delicatissimo all’olfatto e molto profumato. Ad un’inspirazione profonda affiorano dalla salsedine le alghe ed un filo di Torba sullo sfondo.

P: Risulta incredibilmente morbido ed avvolgente senza avere un corpo eccessivamente vellutato. Ritorna la dolcezza della botte con alcuni sentori di frutta estiva (melone) e talco. La gradazione è perfettamente bilanciata: scalda e “friccica” un po’ ma non ti “spettina” come ci aspettavamo da un whisky di quasi 60 gradi alcolici che hanno riposato appena 8 anni in legno.  In coda, poco prima del finale, pepe nero con il vago sapore d’ostrica.  Sentori di salsedine e un lieve ricordo di fumo conducono l’esperienza sensoriale verso la conclusione.

F: Lungo ma non lunghissimo nel retrofaringe, appare una leggera nota cinerina dolce, quasi d’incenso; e ancora pepe verde e scorza di pompelmo candita. Chiude ancora un ricordo panificato, in questo aspetto però parliamo di pizza bianca romana, per la nostra felicità campanilistica.

 

Il giudizio è stato piuttosto combattuto come la stesura di questa recensione: parte di noi lo ha amato, parte lo ha trovato deludente soprattutto per la fatica di procurarsene una congrua scorta (Diageo ‘tacci tua!), parte ancora lo ha trovato buono ma non esaltante. Per trovare una summa perciò (Quot homines, tot sententiae), ci riserviamo di esprimerci in un giudizio più completo corredato da una valutazione numerica solo dopo aver tracannato un’altra boccia (sperando che ciò riesca ad evvenire nel più breve tempo possibile).
P.s. Come diceva Gigi Proietti nella nota pubblicità della Kimbo: “A me me piace!”.

VOTO: To be continued…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...