DEGUSTAZIONE “La meglio gioventù” “THE ULTIMATE” 17/09/2015

the ultim

Ieri sera nella sede di Whisky&Co in Via Margutta 28/29 Roma, si è svolta la prima masterclass dell’anno del whisky 2015/2016, e noi anche se non al completo per impegni di vario genere siamo stati presenti.

Il tema della serata è stato il mondo dell’imbottigliamento indipendente, nello specifico l’olandese THE ULTIMATE proprietà della famiglia Van Wees, arrivata alla terza generazione di imbottigliatori.

 

 

MORTLACH 2008 6yo cask n.800011 46%

MORTLACH 2008 7yo cask n.800015 46%

CLYNELISH 2008 6yo cask n.800023 46%

CLYNELISH 2008 6yo cask n.800039 46%

LEDAIG 2008 6yo cask n.800019 46%

LEDAIG 2008 6yo cask n.800036 46%.

 

the ult

 

 

Come potete notare sono state tre le distillerie rappresentate, Mortlach, Clynelish e Ledaig in ordine di degustazione.

Tralasciando considerazioni soggettive di varia natura, come ad esempio l’elevatissimo rapporto qualità-prezzo dell’imbottigliatore in esame, poniamo l’attenzione sui criteri di scelta delle bottiglie e gli obiettivi della serata; prima però ci sembra doveroso fornire, per quelli di voi che non dovessero conoscere “The Ultimate” qualche informazione, nell’home page del loro sito ufficiale, wwwultimatewhisky.com, ci tengono a sottolineare come i loro prodotti siano tutti NON CHILL FILTERED, senza alcuna addizione di coloranti e generalmente imbottigliati a 46% di gradazione alcolemica (in realtà esiste anche una linea di cask strenght, inoltre fino a pochi anni fa, la gradazione standard era di 43%).

Torniamo al gioco/obiettivo della serata, tutti gli scotch presenti erano SINGLE CASK, distillati lo stesso giorno, imbottigliati al massimo a qualche mese di distanza l’uno dall’altro, quindi la domanda sorge spontanea: possono i nostri sensi percepire la differenza, si di uno stesso prodotto, ma invecchiato in botti diverse dello stesso legno, e imbottigliato a pochi giorni o mesi di distanza?

Per scoprire la risposta dovrete attendere le nostre temutissime recensioni in grado di cambiare l’equilibrio dei prezzi e del mercato.

Scherzi a parte, complimenti a Pino e Andrea per la bella serata regalata!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...